rss
scopri i 12 itinerari,
tra i basolati romani, imponenti cattedrali, abbazie, castelli,
siti archeologici, parchi, riserve e aree naturalistiche incontaminate

Roma - Villa di Livia a Prima Porta ('ad Gallinas Albas') - La Via Flaminia

Roma, Villa di Livia a Prima Porta ('ad Gallinas Albas')

La Villa di Livia Drusilla, moglie dell'imperatore Augusto, sorgeva su una altura tufacea, dominante la piana del Tevere, all’incrocio tra la via Flaminia e la Tiberina. Il complesso residenziale si articola in distinte zone funzionali: un settore privato, uno di rappresentanza con vasti ambienti disposti intorno al peristilio e il settore dedicato agli ospiti che ruota intorno ad una grande aula, edificata sopra il triclinio estivo con l’affresco a giardino. Sul lato meridionale della cisterna è collocato il frigidarium con due vasche per l’acqua fredda. Le indagini condotte dalla Soprintendenza Archeologica di Roma nel corso degli anni hanno permesso di mettere in luce il settore nord della villa, dove si trovano un complesso termale, una grande cisterna rettangolare e una serie di ambienti. A sud-est delle terme era un’area scoperta, probabilmente un peristilio, intorno al quale si dispongono vari ambienti con pavimento a mosaico in bianco e nero. Il corridoio conduce ad un atrio con impluvio; nell’angolo nord-est di questo si trova l’ingresso della villa, del quale ora si conserva la soglia in travertino. Un vestibolo mette in comunicazione una vasta area a giardino con una serie di vani disposti intorno ad un’area scoperta; qui si aprono due stanze da letto (cubicula). Un sistema di sostruzioni contraffortate in opera reticolata, alte fino a 14 metri, sostiene la villa nella parte prospiciente il Tevere, dove si trova un passaggio pedonale che collega la villa con la via Flaminia e la via Tiberina. Recenti scavi hanno individuato una fase di età flavia (I secolo d.C.), caratterizzata dalla presenza di due piscinae calidae e di una natatio, e una di età severiana. Una grande terrazza porticata ad U con giardino, probabilmente il lauretum ricordato dalle fonti, ornava il lato orientale della residenza imperiale. Nell’Antiquarium, posto presso l’ingresso dell’area archeologica, sono esposti i reperti più significativi rinvenuti nel sito.

Indirizzo
Via di Villa di Livia, 126 (via Flaminia, km 13) 00188 Roma
Telefono
+39 06 33626826; +39 06 33625595
Informazioni

Orari
prima e terza domenica del mese ore 10.00-12.00 e 14.00-16.00; lun - ven su richiesta (tel/fax 0633626826 )
Chiuso il sabato

Ingresso
Gratuito

Categoria
Beni archeologici
Multimedia