rss
scopri i 12 itinerari,
tra i basolati romani, imponenti cattedrali, abbazie, castelli,
siti archeologici, parchi, riserve e aree naturalistiche incontaminate

Licenza - Villa di Orazio - La Via Tiburtina

Licenza - Villa di Orazio (archivio fotografico Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio)

Si tratta di una tipica residenza d'otium, appartenuta al celebre poeta Quinto Orazio Flacco, che la ebbe in dono da Caio Cilnio Mecenate, tra il 33 e il 32 a.C. Il complesso si articola intorno a due cortili e si possono distinguere tre settori: la parte residenziale a nord, un grande quadriportico con ambienti annessi a sud e un complesso termale a ovest. Le murature erano in opera reticolata e i pavimenti in mosaico e cocciopesto. In età flavia (I secolo d.C.) l'impianto termale fu ampliato con l’aggiunta di nuovi ambienti all’esterno del corpo principale della villa. Annesso alla villa era un grande giardino delimitato da portici.
I materiali rinvenuti nel corso degli scavi condotti a partire dai primi del Novecento sono conservati nel piccolo Antiquarium di Licenza.

Indirizzo
Via Licentina, km 32,500 00026 Loc. Vigne di S. Pietro, Licenza (Rm)
Telefono
Tel. +39 0774 46031 (Comune di Licenza)
Informazioni

Orari
mar- dom 8.30 – 14.00
Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Ingresso
Gratuito

Servizi e attività
Visite guidate per gruppi su prenotazione (tel. +39 06 39967900)

Categoria
Beni archeologici
Multimedia